3382365314 segreteria@corsipranoterapia.it

slide corsi pranoterapia

Corsi pranopratica

Ancona, Bologna, Gorizia, Firenze, Pisa, Palermo, Roma, Torino, Napoli. Presentazione corso pranopratica, scuola pranopratico.


Corsi pranopratica-Presentazione scuola pranopratico

Corsi pranopratica Ancona, Bologna, Gorizia, La Spezia, Pisa, Palermo, Roma, napoli, Torino. Presentazione scuola professionale. Corsi pranopratica, percorso formativo che armonizza conoscenze teoriche ed esercitazioni pratiche. Corsi pranopratica, durata  otto mesi, frequenza una giornata al mese la domenica è consentito l’accesso a coloro che hanno frequentato la scuola dell’obbligo. Il corso ti permette di accrescere l’autostima, gestire emozioni, potenziare l’energia, tecniche di apposizione delle mani.

La pranopratica

Pranopratica una disciplina olistica,  chi la pratica viene definito Pranopratico, la pranopratica mira a ristabilire l’ equilibrio energetico. La Pranopratica affidata al cervello umano, all’attività di pensiero, le mani sono  il canale attraverso scorre il fluido vitale verso il cliente, durante un trattamento il cervello  assume il compito di direzione generale, aprendo ferite emotive, mentale, fisico, spirituale. Ha prosciugato l’energia creando un blocco energetico, sudorazioni, singhiozzi, lacrime, equilibrio energetico il cliente. Un professionista effettua trattamenti di ripristino energetico, posso dimostrare i risultati sono meravigliosi.  Voglio precisare  che il  pranopratico  effettua trattamenti di ripristino energetico. La pranopratica  disciplina strettamente legata alle filosofie orientali,  l’Ayurveda e la filosofia della medicina tradizionale cinese. L’energia vitale è responsabile del mantenimento della salute, ne deriva quindi che uno squilibrio energetico determina lo stato di malessere. Il pranopratico  persona in grado trasmettere con le mani per riequilibrare la vitalità.  In Occidente il termine “prana” viene definito anche “bioenergia” intesa come energia biologica emessa da sistema vivente. Dai testi scolastici abbiamo appreso che tutto ciò che vive cambia, e che il cambiamento comporta l’emissione di un “campo elettromagnetico”.

Anche l’uomo quindi, quale sistema vivente, emette un campo elettromagnetico che può essere chiamato “campo bioenergetico personale” e che può essere correlato al termine “aura” della filosofia indiana. Quando due persone si trovano vicine il loro campi bioenergetici interagiscono: questo è il concetto che sta alla base della pranoterapia, la cui pratica è attuata mediante scambio di bioenergia tra operatore e fruitore. Lo scambio avviene attraverso i campi elettromagnetici personali che si proiettano oltre il corpo materiale, ed è questo il motivo per cui non è strettamente necessario il contatto fisico. Il pranopratico, per sua dote e grazie ad esercitazioni adeguate,  controllare e dirigere la sua bioenergia utilizzando le mani come terminali in cui la concentra. In quest’ottica la pranopratica può essere considerata la medicina naturale più immediata e innocua. Una cosa tuttavia deve essere chiara: alla pranopratica l’organismo non risponde secondo le regole “causa-effetto”. La durata e la frequenza delle applicazioni, i tempi, l’intensità della bioenergia sono fattori molto importanti. Solo la preparazione, lo studio e l’esperienza possono dare la sicurezza di agire da professionisti.

Il pranopratico

Il pranopratico emette dalle proprie mani energia vitale prodotta dall’emissione di frequenze elettromagnetiche cerebrali. La pranopratica è una pratica antichissima significa terapia di energia vitale. Altri termini: bionergia, biomagnetismo, bionergia, consiste nella apposizione delle mani, sfiorano il corpo percependo sensazioni caldo, freddo, formicolio. Massimo Inardi sosteneva la pranopratica agisce non sulle malattie, ma sui malati. Il pranopratico dotato di un campo energetico superiore alla norma tale campo va ad influenzare l’elettromagnetismo cellulare dei tessuti ammalati per riequilibrarlo. Il pranopratico non effettua diagnosi, non prescrive farmaci, non spoglia il cliente.  L’energia emanata permette di riassestare il meccanismo di accumulazione, distribuzione dell’energia vitale, il cervello produce elettricità,  emette frequenze mentale, condizioni bio-chimiche diverse che condizionano emozioni, pensieri. Il cervello umano coordina azioni,  reazioni  che mantengono, esprimono la vita, dirige, guida, organizza, produce, le funzioni del corpo e della psiche. Durante l’attività produce quattro livelli di attività cerebrale elettromagnetica, quattro ritmi di onde, influenzano condizione fisiche, psichiche emotive.

Programma del corso

Cenni storici e sociologici, elementi di ricerca scientifica, tecniche di respirazione, tecniche mentali, introduzione alle filosofie orientali: ayurveda, taoismo, microcrosmo e macrocrosmo, valutazione energetica, sensibilizzazione armonizzazione gestione energetica, deontologia professionale, tecniche plantare metodo Sebastiano Vasile, disarmonie apparato muscolo scheletrico: tecniche, apparato respiratorio:tecniche, apparato cardiovascolare:tecniche, apparato gastro-intestinali: tecniche, apparato renale e urologico: tecniche, disarmonie ginecologiche: tecniche, Disarmonie dermatologiche: tecniche, disarmonie nervoso: tecniche.

corsi pranopratica Mental coach

trovare equilibrio personale e una maggiore autostima, eliminare lo stress, ansia e consuetudini negative. rilassarsi e recuperare energia vitale, le credenze cosa sono e come possono influenzare, perfezionare i rapporti con gli altri, sviluppare il pensiero positivo, la creatività, la capacità di concentrazione e la memoria, determinare e raggiungere i propri obiettivi,  incoraggiare i meccanismi di autoguarigione, sviluppare, incrementare e gestire al meglio la propria sensitività e sensibilità, equilibrio armonia tra il corpo, la mente (psiche) e l’anima.

corsi pranopratica le testimonianze

Mi chiamo Scavo Elisa, hanno sempre raccontato da piccola di fare massaggi, mio nonno, diceva mettimi le mani sul collo oppure su un ginocchio, il dolore passava, mia zia dolori alla schiena, mal di testa, appoggiavo le mani, stava meglio.  Corsi pranopratica ho cercato su internet, ho trovato il sito Tutor Vasile, leggo la possibilità di fare il corso  vicino casa, prendo l’appuntamento. Accompagnata da mia zia, zio, sostenitori, fatto il test, superato, ho partecipato. Un ringraziamento al Tutor, professionista, carismatico è riuscito a darmi sicurezza e stima che avevo perso.

Il mio nome è Barbara Sciaguri, mamma di una splendida bambina, la parola pranopratica è nel mio linguaggio da quasi 40 anni. La sorella di mio padre, iniziato a praticarla, anni 70 molto affascinata. Suggerito da mio padre ma non ho voluto mai approfondire: la pranopratica un dono che apparteneva a mia zia, pochi potevano possedere. Ho partecipato al corso pranopratica, le giornate sono state intense, tanto si è imparato. Grazie Sebastiano.

Il mio nome è Simone Venturi, ho partecipato al corso di pranopratica, ho trentaquattro anni, vivo nella provincia di Lucca in Toscana. Ho conseguito la laurea in giurisprudenza in compimento inferiore di pianoforte per dedicarmi al jazz, da sempre tra la musica e il lavoro. La scoperta, il racconto di un paesano di far passare il mal di testa apponendo le mani, incominciai, mal di schiena, infiammazioni, mal di testa, risultati incredibili. ho acquistato libri, manuali, il bisogno di un Tutor. Iniziato il corso insicuro, terminato determinato. Grazie Sebastiano.

Mi chiamo Fausto Gravante, nato a Caserta, laureato in tecniche radiologia medica, cercando su internet, ho trovato il sito corsi pranopratica Vasile, ho conosciuto il Tutor, fatto il test, esito positivo, ho partecipato al corso. Gestire l’energia, teoria, pratica, comunicazione, tecniche adatte alle nostre caratteristiche. Sono grato a Sebastiano, corso meraviglioso.

La pranopratica disciplinata ai sensi della legge 4-2013.

Il corso ti permette di:

  • Liberare il potere che in te
  • Sviluppare l’ istinto dentro di noi
  • Conoscere il valore delle credenze
  • Imparare a gestire l’emozioni
  • Accrescere la propria autostima
  • Potenziare l’energia vitale
  • Tecniche di pranopratica.

Ammissione: misurazione energia bioradiante delle mani.

Materiale didattico: borsa Ami University, manuale.

  • Partecipanti: a numero chiuso 8 persone
  • Opportunità di lavoro: studio di pranoterapia, operatore presso centri benessere
  • Operatore disciplinato ai sensi della legge 4 del 2013.

Programma

mattina teoria, pomeriggio pratica

  • Cenni storici e sociologici
  • Elementi di ricerca scientifica
  • Tecniche di respirazione completa, rilassamento
  • Tecniche mentali
  • Introduzione alle filosofie orientali: ayurveda e taoismo
  • Microcosmo e macrocosmo
  • Valutazione energetica: sensibilizzazione, armonizzazione, gestione energetica
  • Elementi di anatomia; tecniche pranopratica plantare metodo Sebastiano Vasile.

Tecniche di pranopratica.

  • Disarmonia dell’apparato muscolo scheletrico
  • Disarmonia dell’apparato respiratorio
  • Disarmonia cardiovascolare
  • Disarmonia gastro intestinale
  • Disarmonie renali ed urologiche
  • Disarmonie ginecologiche, endocrino
  • Disarmonie dermatologiche e del sistema nervoso.

Documentazione:

  • Esito positivo della verifica preliminare del potenziale energetico delle mani
  • Titolo di studio: licenza media inferiore
  • Certificato di sana e robusta costituzione che attesti il buon equilibrio psicofisico rilasciato dal medico curante
  • Autocertificazione che attesti l’assenza di condanne penali, denunce in corso

Certificazione:

  • Patentino
  • Foto Kirlian metodica Vegor International s.r.l.
  • Attestato socio
  • Assicurazione professionale
  • Attestato con iscrizione albo di diritto privato con vidimazione notarile.

3382365314



Contattaci per qualsiasi informazione

News